//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Quando l’ha incontrato,
quando è stata vicino a lui,
quando ha sentito il terremoto
non poteva pensare a me
non poteva farsi venire
i sensi di colpa
mi trema la voce, mi trema il pensiero
e crolla l’intonaco del mio palazzo
sulle macchine

Ragazzo forte non piangere,
niente può fare più male di così
quando sei triste fai come me
il mondo in ginocchio e noi a ridere

Quando l’ha incontrato,
ha dimenticato tutto,
non si è fatta viva
neanche per un saluto
che poi io del suo saluto
io che cosa me ne faccio
surferò questo tsunami
col vestito da pagliaccio

Ragazzo forte non piangere,
niente può fare più male di così
quando sei triste fai come me
il mondo in ginocchio e noi a ridere

Ti ricordi all’Iguana
a fumare marijuana
ingoiando Cucarachas
buscando una fiesta
guidando una Fiesta

Ragazzo forte non piangere,
niente può fare più male di così
quando sei triste fai come me
il mondo in ginocchio e noi a ridere

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: