//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Nora

Lantias, Elena Ledda, 2018

Apre le finestre ammira le bandiere e con fresco e profumi respira altre speranze Le strade sono ornate di rosmarino, menta e fiori e arriva un fiume di gente e di colori Nora, né ombre né pensieri nei suoi occhi intensi solo voglia di amare Nora, con le sue collane di pietre e d’argento è pronta per andare Splendono le colline dipinte di rosso, azzurro e arancio e accogliendo ogni forestiero le luminarie appese E con gloria, fumo e fuoco verso le porte del cielo si confondono fede e gioco ciò che è vero, ciò che si crede Nora muove le gambe seta sui fianchi ha messo per ballare Nora, sul suo viso un sogno nuove vite lontano che non ha vissuto mai E ridendo comincia a girare senza potersi fermare e ridendo continua a girare senza volersi fermare. Nella piazza i suonatori con le dita tessono trame suoni, balli e canzoni accendono altre fiamme Stringe forte la sua mano lo sguardo dentro il suo di pianure a primavera mentre fugge ogni desiderio Nora muove le gambe seta sui fianchi ha messo per ballare Nora, sul suo viso un sogno nuove vite lontano che non ha vissuto mai

Ti piace il nostro sito?

Non ci avvaliamo di pubblicità, banner o pop up. Vorremmo provare a farne a meno. Quindi la nostra forza sei tu e la tua passione. Contribuisci a far crescere questo progetto. Te ne saremo infinitamente grati, e potrai sentirti protagonista di Sa Scena Sarda quanto noi!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *