Francesco Fr3nk Liori

Arte figurativa e musica: le illustrazioni di Fr3nk

Articolo di Angelica Porcu

Fr3nk visto da noi

L’essere umano che vive in questi anni, ove a far da padrona è purtroppo la crisi economica, perché dovrebbe avvicinarsi all’immenso mondo dell’arte?

C’è chi lo fa per inseguire le proprie passioni, per un semplice piacere personale.

C’è chi sceglie l’arte come strumento di comunicazione in modo da arrivare in una maniera più diretta, a volte sconvolgente, al cuore delle persone.

Ma c’è anche chi lo fa per professione, creando attorno all’arte un vero e proprio lavoro.

Tutte queste motivazioni hanno dato origine a un connubio perfetto per dar vita alle creazioni di Francesco Liori, in arte Fr3nk. 

Liori nato a Cagliari nel 1985, è illustratore della Machete Crew e co-founder della Doomsday Society.

Fumetti sketch e tanto altro

Francesco Liori ha avuto la fortuna di crescere nella libreria-fumetteria dei genitori, in contatto con libri, fumetti e dischi.

Quando si osservano i suoi lavori è evidente come l’ambiente in cui è cresciuto abbia avuto una notevole influenza nel proprio operato artistico.

Si pensi ad esempio al fumetto, un campo artistico in cui maestri quali Mike Mignolia, Katsuhiro Otomo, Simon Bisley, giusto per citare alcuni nomi, sono stati per il Liori dei modelli esemplari, o ancora le locandine dei film horror degli anni Quaranta e Cinquanta e i dischi punk, rock e di musica psichedelica degli anni Settanta.

Gustav Klimt, Robert Williams, Salvador Dalì, Hans Ruedi Giger, Federico Fellini e Stanley Kubrick sono stati dei fondamentali punti di riferimento culturali per l’artista cagliaritano, oltre all’arte del tatuaggio e all’iconografia rock.

L’arte celebrata nei lavori di Francesco Liori viene paragonata dallo stesso personaggio in questione al mondo della musica, raffinato mezzo di comunicazione, è come se si suonasse uno strumento, ove è necessario conoscere le note per poter comporre una melodia.

Illustratore di Salmo

Foglio e matita sono gli strumenti con cui Liori inizia ad operare.

Si inizia pasticciando e pian piano vengono plasmate delle forme fino a passare alle carte più pregiate, agli inchiostri di china e alle colorazioni digitali, ma il brainstorming-sketch è la fase più importante del lavoro.

All’interno della vasta gamma dei lavori realizzati da Francesco Liori si ricorda la celebre copertina dell’album Hellvisback del rapper italiano Salmo.

Come è possibile notare dal titolo dell’album è evidente che vi è un chiarissimo omaggio a Elvis Presley, icona del passato che continua a vivere nell’età contemporanea, un’immagine che è stata trasformata dal cagliaritano con dei connotati odierni, in cui il passato è stato mixato con la contemporaneità grazie alla vasta conoscenza culturale dell’artista.

Ti piace il nostro sito?

Non ci avvaliamo di pubblicità, banner o pop up. Vorremmo provare a farne a meno.

Quindi la nostra forza sei tu e la tua passione. Contribuisci a far crescere questo progetto.

Te ne saremo infinitamente grati, e potrai sentirti protagonista di Sa Scena Sarda quanto noi!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *