//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Vicino di casa malvagio

(evil neighbor)

Jumpin’ Up and Down, Andrea Cubeddu, 2017

Ho un vicino di casa malvagio, Signore, abbi pietà della mia anima,
Prenderò la mia pistola, e sparerò quel grande stronzo

Disse” Hai rubato la mia terra, ridammi ciò che è mio”
Non so di cosa tu stia parlando, non ho nulla da nascondere

Ho provato ad essere gentile, ho trattato con te pacificamente,
Non vuoi sentire ragioni, dunque è tempo che la mia pistola parli

Quando mi vede per strada, sputa per terra
Seppellirò il suo corpo dove nessuno potrà trovarlo

E’ borioso e pieno di sè, circondato dalla sua ricchezzaEsiste un girone fatto a misura per lui, giù all’Inferno
Ho un vicino di casa malvagio, Signore, abbi pietà della mia anima,
Prenderò la mia pistola, e sparerò quel grande stronzo

Sono turbato dalla mattina alla sera, e tutta la notte
Ma non posso tornare sui miei passi, devo essere forte

Mi ha mandato dei combinaguai, voleva spaventarmi, amico
Li ho cacciati via e adesso arrivo a spaccargli le gambe

Lo sai meglio di me, donna, non sono un uomo di peccato
Ricordami per quello che ero, non ho mai voluto essere così cattivo

E’ borioso e pieno di sè, circondato dalla sua ricchezza
Esiste un girone fatto a misura per lui, giù all’Inferno
Ho un vicino di casa malvagio, Signore, abbi pietà della mia anima,
Prenderò la mia pistola, e sparerò quel grande stronzo

Non posso lasciare la mia casa, non andrò da nessuna parte
Ti sparerò, vicino di casa, e porterò tutto questo ad una fine

Traduzione di Andrea Cubeddu

Ti piace il nostro sito?

Non ci avvaliamo di pubblicità, banner o pop up. Vorremmo provare a farne a meno.

Quindi la nostra forza sei tu e la tua passione. Contribuisci a far crescere questo progetto.

Te ne saremo infinitamente grati, e potrai sentirti protagonista di Sa Scena Sarda quanto noi!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *