NEWS - FESTIVAL IN SARDEGNA

European Jazz Expo

Prende il via la trentasettesima edizione dell'European Jazz Expo.

È iniziato il conto alla rovescia per l’inaugurazione del 37° Festival Internazionale Jazz in Sardegna – European Jazz Expo che, dal 30 ottobre al 3 novembre 2019, andrà in scena a Cagliari su sei palcoscenici diversi: Teatro Massimo (con i suoi quattro spazi T1, Minimax, T3 e Fuaiè), Exma’ e Jazzino

Un’edizione davvero particolare, interamente dedicata ad Alberto Rodriguez nel 20° anniversario della sua scomparsa, avvenuta il 12 agosto del 1999. Fine intellettuale e grande firma de L’Unione Sarda, di cui diresse per molti anni la terza pagina, Rodriguez è stato un brillante critico di musica jazz e, fino alla metà degli anni Ottanta, mentore e ispiratore del Festival Jazz in Sardegna.

 A testimoniare l’importanza della sua figura saranno non soltanto le diverse iniziative a lui dedicate (mostre fotografiche, pubblicazioni, graphic novel e altro, che saranno comunicate successivamente nel dettaglio), ma l’eccezionale caratura artistica del cartellone, contrassegnata dal concerto di apertura del leggendario pianista e compositore americano Herbie Hancock, in scena al Teatro Massimo, mercoledì 30 ottobre, ore 21,30, alla testa di una line up di altissimo livello composta da James Genus (bass), Lionel Loueke (guitar), Terrace Martin (sax) e il mitico Vinnie Colaiuta (drums).

Sarà quindi il Teatro Massimo, non più la Fiera come precedentemente comunicato, ad ospitare il concerto di Herbie Hancock Quintet: un cambio in corsa dovuto a motivi puramente logistici, che porterà qualche poltrona in meno per i tanti appassionati (700 posti del Teatro Massimo a fronte dei 1.400 offerti dal Padiglione D della Fiera) ma sicuramente una location più idonea ad ospitare un evento di questa portata.

La prevendita per l’ingresso ai concerti del Festival riparte dunque da oggi con ulteriori 160 abbonamenti in vendita, i cui prezzi variano a seconda delle file poltrone e dei settori, e altrettanti biglietti serali per le quattro giornate del festival.

PROGRAMMA

(clicca il bottone rosso per i dettagli)

30 Ottobre

N.B. Per tutte le attività che si svolgono al di fuori della Sala M1, l’ingresso è GRATUITO.

Ore 19 – Fuaié (Teatro Massimo)
Presentazione delle mostre fotografiche di Nina Contini Melis
“Some Jazz Images”
Alcuni ritratti dei grandi del Jazz
“Memorie e frammenti di reportage”
Alberto Rodriguez, Marcello Melis, Jazz in Sardegna ’83, Anfiteatro Romano di Cagliari

Presentazione della graphic novel di Nico Vassallo e Anonima Fumetti
“E così ho regalato gli Dei”
Piccola storia di jazz e poesia accaduta a Cagliari, teatro dell’Arco, a metà anni ’80. Personaggi e interpreti: Alberto Rodriguez, Gregory Corso, Francis Kuipers, Pinuccio Sciola and many more.

Ore 21.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Herbie Hancock Quintet


Lo spettacolo del grande pianista e compositore americano pluripremiato Herbie Hancock, sempre all’avanguardia della cultura mondiale e del jazz da oltre 60 anni.

LINE UP: Herbie Hancock, piano e tastiere – James Genus, basso – Lionel Loueke, chitarra – Elena Pinderhuges, flauto – Justin Tyson, batteria)

Ore 23.00 – Fuaié (Teatro Massimo)
Radio X Contest
Malasortin’ Jazz


Trio made in Sardinia che usa il dub e il “non finito” come linguaggio e che ama curiosare tra poetiche sarde, tropicali, balkan, jazz e mediterranee.

LINE UP: Arrogalla, electronics & dub samples – Lele Pittoni, voce – Marco Argiolas, clarino e sax)

Herbie Hancock torna in Sardegna

Il 30 Ottobre 2019, al Teatro Massimo di Cagliari, Herbie Hancock torna a incantare il pubblico sardo.

Attenzione: il concerto inizialmente previsto alla Fiera di Cagliari è stato spostato al Teatro Massimo per esigenze di natura tecnica e per garantire la miglior esperienza possibile al pubblico. 

Entrato nella sesta decade della sua incredibile vita professionale, Herbie resta dove è sempre stato: nell’avanguardia della cultura mondiale, della tecnologia, del business e della musica.

Leggendario pianista e compositore, Herbie ha ricevuto l’Academy Award per la colonna sonora di ‘Round Midnight oltre a 14 Grammy Awards, tra cui Album of the year.

Attualmente ricopre il ruolo di Creative Chair for jazz presso la Los Angeles Philarmonic e quello di Institute Chairman al Thelonious Monk Institute of Jazz.

Nel 2011 Herbie è stato nominato ambasciatore UNESCO (Goodwill Ambassador) dal direttore generale dell’UNESCO Irina Bokova; nel 2013 riceve il Kennedy Center Honors Award e nel 2016 il Grammy Award for Lifetime Achievement.

31 Ottobre

Franco D’Andrea otteto feat. Han Bennink

Adam Ben Ezra solo

Blast quartet (Gavino Murgia, Mauro Ottolini, Pietro Iodice, Aldo Vigorito)

La seconda serata del Festival Jazz in Sardegna con altri nomi illustri della scena jazz nazionale ed internazionale.

Ore 11 – Sala M2 (Teatro Massimo)
Tra Scrittura e Improvvisazione
Ciclo di lezioni con Giovanni Bietti e Open Trios

Ore 19.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Franco d’Andrea Ottetto feat. Han Bennink
Il mitico pianista Franco D’Andrea sul palco con il suo ottetto e in un’esibizione speciale con il funambolico batterista olandese Han Bennink.
LINE UP: Franco d’Andrea, piano – Andrea Ayassot, alto and soprano sax – Daniele d’Agaro, clarinetto – Mauro Ottolini, trombone – Enrico Terragnoli, chitarra – Aldo Mella, contrabbasso – Zeno de Rossi, batteria – Luca Roccatagliati DJ Rocca, electronics)

Ore 21.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Adam Ben Ezra Solo
Il genio di Telaviv Adam Ben Ezra con un incredibile solo di contrabbasso e molto di più.

Ore 22.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Gavino Murgia Blast Quartet
Il progetto Gavino Murgia Blast Quartet, con il sassofonista barbaricino accompagnato dai musicisti Mauro Ottolini (trombone), Aldo Vigorito (contrabbasso) e Pietro Iodice (batteria), porterà del buon jazz funky divertente ed esplosivo.

Ore 23.30 – Fuaié
Radio X Contest

1 Novembre

“Africa Sky” – Gavino Murgia, Hamid Drake, Majid Bekkas

Eli Degibri quartet

Federico Nathan project

La terza serata del Festival Jazz in Sardegna con altri nomi illustri della scena jazz nazionale ed internazionale.

Ore 10 – Sala M3 (Teatro Massimo)
“Il Jazz con gli occhi di un bambino”
Progetto di Contattosonoro e S’Ardmusic.

Ore 11 – Sala M2 (Teatro Massimo)
Tra Scrittura e Improvvisazione
Ciclo di lezioni con Giovanni Bietti e Open Trios

Ore 13 – Radio X Social Club (Giardini Exmà)
Growin’ Jazz
I nuovi talenti del jazz italiano
LINE UP: Matteo Piras, contrabbasso – Vittorio Esposito, piano – Simone Faedda, chitarra – Cesare Mecca, tromba – Gabriel Marciano, sax alto – Gianrico Manca, batteria

Ore 19.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Africa Sky
Il particolarissimo trio “Africa Sky” di Gavino Murgia, Majid Bekkas e Hamid Drake: un meltin’ pot di strumenti e musica araba, gnawa, jazz, arcaica come quella sarda e quella afro-americana.
LINE UP: Gavino Murgia, sax – Hamid Drake, batteria – Majid Bekkas, gnawa

Ore 21 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Eli Degibri Quartet
Il carismatico sassofonista israeliano Eli Degibri, tra i migliori compositori jazzisti al mondo, con il suo quartetto.
LINE UP: Eli Degibri, sax – Tom Oren, piano – Tamir Shmerling, contrabbasso – Eviatar Slivnik, batteria

Ore 22.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Federico Nathan Project
L’eclettico violinista uruguaiano Federico Nathan che dopo Snarky Puppy e numerosi premi internazionali sbarca a Cagliari con il suo progetto personale.

Ore 23.30 – Fuaié (Teatro Massimo)
Radio X Contest

2 Novembre

Micheal Blicher – Dan Hemmer – Steve Gadd

Italian Jazz quartet “Growin’ jazz”

Quarta serata del festival Jazz in Sardegna, ancora una volta all’insegna del grande jazz nazionale ed internazionale.

Quarta serata del 37° Festival Internazionale Jazz in Sardegna – European Jazz Expo 2019, ancora una volta all’insegna del grande jazz nazionale ed internazionale.

N.B. Per tutte le attività che si svolgono al di fuori della Sala M1, l’ingresso è GRATUITO.

Ore 11 – Sala M2 (Teatro Massimo)
Tra Scrittura e Improvvisazione
Ciclo di lezioni con Giovanni Bietti e Open Trios

Ore 13 – Radio X Social Club (Giardini Exmà)
Growin’ Jazz
I nuovi talenti del jazz italiano

LINE UP: Matteo Piras, contrabbasso – Vittorio Esposito, piano – Simone Faedda, chitarra – Cesare Mecca, tromba – Gabriel Marciano, sax alto – Gianrico Manca, batteria

Ore 18 – Sala M2 (Teatro Massimo)
Tra Scrittura e Improvvisazione
Ciclo di lezioni con Giovanni Bietti e Open Trios

Ore 19.30 – Fuaiè (Teatro Massimo)
Jazz In Sardegna Memories
Racconti in video e vinile

Ore 20.30 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Growin’ Jazz
I nuovi talenti del jazz italiano

LINE UP: Matteo Piras, contrabbasso – Vittorio Esposito, piano – Simone Faedda, chitarra – Cesare Mecca, tromba – Gabriel Marciano, sax alto – Gianrico Manca, batteria
Italian Jazz Quartet
Il progetto di tre giovani promesse del jazz italiano (Jordan Corda, vibrafono – Alessandro Usai, chitarra – Matteo Piras, contrabbasso) accompagnate dallo storico batterista Gianni Cazzola.

Ore 22 – Sala M1 (Teatro Massimo)
Blicher – Hemmer – Gadd
Il super trio della leggenda della batteria Steve Gadd con il sassofonista danese, già vincitore di due grammy, Micheal Blicher e il mago dell’hammond Dan Hemmer.

Ore 23.30 – Fuaiè (Teatro Massimo)
Radio X Contest

3 novembre

De André canta De André: “Storia di un impiegato”

Quinta serata del 37° Festival Internazionale Jazz in Sardegna – European Jazz Expo 2019 – fuori abbonamento – dedicata al 20° dalla scomparsa del grande Faber. Il grande omaggio di Cristiano de André al padre, con il tour di successo “Storia di un impiegato”.
N.B. Per tutte le attività che si svolgono al di fuori della Sala M1, l’ingresso è GRATUITO.

Ore 12.30 – Radio X Social Club (Giardini Exmà)
“Que Viva Latin Jazz”
Paolo Carrus Latin Jazz Orchestra
Evento dedicato a Laura Raja.

Ore 20 – Sala M2 (Teatro Massimo)
La Maschera
Band vincitrice del Premio Parodi 2018

Ore 21 – Sala M1 (Teatro Massimo)
De André canta De André: “Storia di un impiegato”
l grande omaggio di Cristiano de André al padre nel ventennale dalla scomparsa, con il tour di successo “Storia di un impiegato”, il concept album di Faber completamente riarrangiato come Opera Rock che torna a smuovere le coscienze a oltre 50 anni dalle rivolte sociali del 1968.
LINE UP: Cristiano De André, Osvaldo di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito, Riccardo di Paola.

4 Novembre

De André canta De André: “Storia di un impiegato”

Ultima serata del 37° Festival Internazionale Jazz in Sardegna – European Jazz Expo 2019 – fuori abbonamento – dedicata al 20° dalla scomparsa del grande Faber. Il grande omaggio di Cristiano de André al padre, con il tour di successo “Storia di un impiegato”.

Ore 21 – Sala M1 (Teatro Massimo)
De André canta De André: “Storia di un impiegato”
l grande omaggio di Cristiano de André al padre nel ventennale dalla scomparsa, con il tour di successo “Storia di un impiegato”, il concept album di Faber completamente riarrangiato come Opera Rock che torna a smuovere le coscienze a oltre 50 anni dalle rivolte sociali del 1968.
LINE UP: Cristiano De André, Osvaldo di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito, Riccardo di Paola.

Biglietti e prevendite

www.europeanjazzexpo.it

www.jazzinsardegna.com

Box Office Sardegna, Viale Regina Margherita 43, Cagliari, tel. 070 657428boxofficesardegna.it

Jazzino, Via Carloforte 76, Cagliari, tel. 070 8571621 www.jazzino.it

Una disponibilità di posti sicuramente insufficiente a soddisfare la prevedibile richiesta da parte degli appassionati, tenuto anche conto che il resto del festival si sviluppa all’insegna dell’eccellenza, a partire da Blicher Hemmer Gadd, l’eccezionale trio che riunisce la leggenda della batteria Steve Gadd, il sassofonista (due volte Danish Grammy) Michael Blicher e il grande specialista dell’organo Hammond Dan Hemmer.

Si prosegue con il quartetto di Eli De Gibri, sassofonista e compositore già al fianco di Hancock, riconosciuto come band leader di livello internazionale grazie al suo inesauribile talento artistico.

Tra i mostri sacri è obbligatorio inserire Franco D’Andrea, uno dei talenti più amati da Alberto Rodriguez per la sua carica innovativa e creativa, protagonista il primo novembre con il suo Ottetto e in Duo con il funambolico percussionista olandese Han Bennink.

 Oltre alle grandi stelle del jazz, il cartellone rivolge lo sguardo verso artisti più giovani e formazioni tra le più talentuose e innovative del mondo: da Adam Ben Ezra, che si esibirà in uno stupefacente solo di contrabbasso, a Federico Nathan, virtuoso del violino di origine uruguayana, più volte tra i solisti di spicco di Snarky Puppy, alla testa di un quintetto che promette scintille.

E assieme a questi musicisti eccezionali, non poteva mancare il nostro Gavino Murgia protagonista di ben due esibizioni ma con distinte formazioni: in quartetto con Mauro Ottolini, Pietro Iodice e Aldo Vigorito, e in trio con Hamid Drake e Majid Bekkas.

 Altra citazione d’obbligo è quella dell’Italian Jazz Quartet, ovvero le nuove promesse del jazz italiano Jordan Corda, Alessandro Usai e Matteo Piras, sapientemente guidati da un nome storico del drumming nazionale come Gianni Cazzola.

Ma non è tutto. Oltre al ricco cartellone degli eventi in abbonamento, e alle numerose e importanti iniziative collaterali (sulle quali seguirà comunicato), il festival chiuderà 3 novembre (ore 20) con una serata speciale, fuori abbonamento, dedicata al grande Faber nel ventennale della scomparsa: sul palco del teatro Massimo andrà in scena De Andrè canta De Andrè, il grande omaggio di Cristiano De Andrèal padre, reduce dal successo strepitoso conseguito nella sua unica data italiana lo scorso luglio all’Arena di Verona.

La manifestazione, anche quest’anno sostenuta dalla Fondazione di Sardegna, dalla Regione Sardegna con gli Assessorati della Pubblica Istruzione, del Turismo e dal Comune di Cagliari, è stata riconosciuta lo scorso anno anche dalMinistero Turismo e Spettacolo tra i festival di maggior rilievo nazionale.

[Comunicato Stampa]

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui tuoi social e lasciaci un commento

Aiutaci nella nostra avventura con una piccola donazione (trovi il pulsante nel footer qua sotto) Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: