fbpx

TUTTI I TESTI

Dischi Fuori Moda

Sikitikis, 2010

Tu sei muta, io sono sordo

Il nostro amore è un redito sul fondo del mar
La nostra strada a
A parar
Il nostro grido
Come una con gli ascolti a zero
La forte corsa di un auto de un con freni sbachiatti
Piangere e urlare in mexxo a una strada
Desiderio di riverderci una sera
E robinare tutto con una sola scobata

Sappendo bene qual'ero il errore da fare
Sappendo bene che poi sarai andato fa un culo
Con la certezza di avere raggione per sempre
Io me ne freggo di quello che dice la gente
Io me ne freggo e le prendo di santa raggione
Io me ne freggo e gli presento di fronte al portone
Con glio occhi pesti di sangue che ancora è sul piso
Col mezzo sorriso

E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire
E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire

Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo
8
E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire
E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire
E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire
E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire

Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo

Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo

Tu sei muta, io sono sordo
Tu sei muta, io sono sordo

E io continuo a caminare sul fondo del mar
E tu sei un pesce che parla e non riesco a sentire
E io continuo a caminare

Avere trent'anni

Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni

Arriviamo, il primo è fuori dalla porta
Schiena sull'asfalto e schiuma dalla bocca
Il nostro amico questa volta ha fatto finta di niente
Il negro c'ha venduto questa merda
Dentro questa stanza c'è odore di fogna
E quando chiami il gatto non risponde
C'è una tipa sul divano
Puzza d'alcol e carogna
Ed ha un asciugamano sulla fronte

Che cazzo importa avere trent'anni
Se non puoi farci niente
Se tua madre ti ha blindato il futuro
Insieme a una pelliccia chiusa nell'armadio

Oddio, che fase del percorso esistenziale
Che è questo Natale
Proprio adesso
Che avevo promesso
Che non avrei fatto più nulla di male
Dopo l'analisi dei sensi di colpa in quella settimana
Chiuso in ospedale
Dopo i discorsi di mio padre su una vita normale
E sull'etica professionale

Che cazzo importa avere trent'anni
Se non puoi farci niente
Se tua madre ti ha blindato il futuro
Insieme a una pelliccia chiusa nell'armadio

E non ti basta avere trent'anni
Se c'hai le spalle al muro
Se il mese prossimo ti scade il contratto
E questa radio passa solo i Negramaro

Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni

Che cazzo importa avere trent'anni
Se non puoi farci niente
Se tua madre ti ha blindato il futuro
Insieme a una pelliccia chiusa nell'armadio

Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni
Che cazzo importa avere trent'anni

Tsunami

Quando l'ha incontrato,
Quando è stata vicino a lui,
Quando ha sentito il terremoto
Non poteva pensare a me
Non poteva farsi venire
I sensi di colpa
Mi trema la voce, mi trema il pensiero
E crolla l'intonaco del mio palazzo
Sulle macchine

Ragazzo forte non piangere,
Niente può fare più male di così
Quando sei triste fai come me
Il mondo in ginocchio e noi a ridere

Quando l'ha incontrato,
Ha dimenticato tutto,
Non si è fatta viva
Neanche per un saluto
Che poi io del suo saluto
Io che cosa me ne faccio
Surferò questo tsunami
Col vestito da pagliaccio

Ragazzo forte non piangere,
Niente può fare più male di così
Quando sei triste fai come me
Il mondo in ginocchio e noi a ridere

Ti ricordi all'Iguana
A fumare marijuana
Ingoiando Cucarachas
Buscando una fiesta
Guidando una Fiesta

Ragazzo forte non piangere,
Niente può fare più male di così
Quando sei triste fai come me
Il mondo in ginocchio e noi a ridere

Voglio dormire con te

Voglio dormire con te stanotte, ti prego
Il nostro divano non vuol più parlare di te.
Proviamo a dormire più forte che possiamo
Proviamo a capire se tutto si aggiusta col solo pensiero.

Voglio vedere quanto resistiamo
Nel buio in silenzio in mutande
Non puoi fare finta di niente
Nemmeno
Nemmeno un pò
Nemmeno un pò
Nemmeno un pò
Nemmeno un pò

Se ci teniamo per mano possiamo di nuovo volare
In questo universo c'è tutto lo spazio per noi

La terra vista dall'alto ci farà girare la testa
E tu non avrai più paura
E vorrai farti guardare nuda ancora
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò

Domani buttiamo il divano
Però adesso dormiamo
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò
Ancora un pò

Salvateci dagli italiani

Zingari accattoni
Pusher magrebini
Turchi kebabbari
Viados brasiliani
Badanti russe e grasse
Puttane nigeriane

Riuscirò a scappare da questo posto
Senza per forza dover muovere un passo?

Rumeni assassini
Ingegneri indiani
Ballerini albanesi e sudamericani
Pitbull marocchini
Mafiosi moldavi
E poi cinesi, cinesi, cinesi, cinesi

Riuscirò a scappare da questo posto
Senza per forza dover muovere un passo?

Riuscirò a scappare da questo posto
Senza per forza dover muovere un passo?

Il paese è reale
Non me n'ero accorto
Mi dovevo riposare
Ero proprio stanco

Le notizie dei giornali
Non mi piacciono per niente
Ma la lotta è una fatica
E io sono poco resistente

Extracomunitari, salvateci dagli italiani!

Malamore

Di che mi amerai, di colpo o corruzione?
Soffiando il cuore, infiammandomi il polmone
Un segno sulla coscia, la tua bocca migliore
E il cuore che divori come un pugno di more

Di mi amerai, di malamore?
Sì, di malamore

Di che mi amerai, di febbre o consunzione?
Prendi alla fronte il cervello fra il pallone
Baciami alla gola, la tua bocca migliore
Ma è l'asma che mi cola come piombo sul cuore

Di mi amerai, di malamore?
So che mi amerai di malamore
Sì, di malamore

Di che mi amerai, da pazzi o confusione?
Stordendo il nervo, il pensiero va in calzone
Un ago nella pelle, il tuo colpo migliore
E il fiore che si secca nell'occhiello del cuore

Di mi amerai, di malamore?
So che mi amerai di malamore
Di mi amerai, di malamore?
Di mi amerai, di malamore?
Sì, di malamore

Di mi amerai, di malamore?
So che mi amerai di malamore
Perché mi amerai di malamore?
Di mi amerai, di malamore?

Tiffany

Sere...
Ricordi quante sere,
Ti sei rinchusa nella tua camera scalza ad inventare scuse

Vale...
Per quello che poi vale,
Ogni promessa è un debito da cui scappare
Senza inventare
Scuse

Portami a colazione da Tiffany!
Fammi sentire un bambino
Di fronte a un giocattolo
Portami via!

Fede...
Ho ritrovato Fede,
Seduta sopra un prato di fiori di carta
Bruciando le sue scuse!

Portami a colazione da Tiffany!
Fammi sentire un bambino
Di fronte a un giocattolo
Portami via!

Portami a colazione da Tiffany!
Fammi sentire un bambino
Di fronte a un giocattolo
Portami via!

Portami a colazione da Tiffany!
Fammi sentire un bambino
Di fronte a un giocattolo
Portami via!

Portami a colazione da Tiffany!
Fammi sentire un bambino
Di fronte a un giocattolo
Portami via!

Portami via!
Portami via!
Tu portami via!

L'ultimo dei superstiti

Per quanto sia pieno di spazio
Non c'è più posto per noi
Che crediamo in qualcosa di alto e puro
Non c'è più un suono subconscio che ci conduca fin qui
Puttane, assassini e vecchie mutande

Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione

Per quanto violento l'impatto, non ci faremo male
Se stringi più forte possiamo scomparire
Nessuno ascolta la voce di chi sta troppo male
Mi guardo intorno, sono l'ultimo dei superstiti

Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
I feel love
I feel love
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo
Mi sento solo

Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
I feel love
I feel love
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo quando guardo la televisione
Mi sento solo
Mi sento solo

Una produzione Sugar, 2010

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui tuoi social e lasciaci un commento

Aiutaci nella nostra avventura con una piccola donazione (trovi il pulsante nel footer qua sotto) Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: