fbpx

TUTTI I TESTI

Carne

I FIori di Mandy, 2018

Invadere

Come dirti

che l’asfalto calpestato

sarà l’asfalto sotto i piedi dei tuoi figli

Dentro i templi, seguendo i tempi, uccidendo sacerdoti per brandirne poi le menti

Come dirti

che fa male

non essere paragonato alla macchina animale

Seguendo, seguendo il ciclo: 

Distruggi, ricrea, s’affanna l’esercito arriva la marea

Abbiamo rubato l’onore dai teschi delle matriarche

e bloccato l’ascendere

dei cuori dei nostri nipoti

E non sappiamo più guardarci in faccia, ne dialogare del tutto nel niente

Né distenderci sopra il bordo dell’euforia

Invadere, il tuo ecumene. Invadere, il tuo ecumene.

Il tuo ecumene.

Karter

Dimmi dove mi vuoi:

una lucertola forte nel tempo, una preghiera inascoltata: io sarò lì

Tra le mani, nella rabbia di Hurricane Karter

tra i pregiudizi che lo portarono alle carceri d’America

O sotto i cieli della tua Kalifornia:

non lo saprai mai, né lo saprò io

ma sarò lì, e sarò umile

Dovremmo essere forti e insensibili

dopo secoli di quieto sopravvivere

Fare come l’energia, che dorme sogna e ancora dorme

e aspetta il prossimo corpo da amare

-Ma com’è che tremo ancora di paura?

..e il cuore suda instabilità

quando ti avvinghi a me e ti liberi, come angelo in caduta?

Nascondimi

Svegliami

..Ancora madre

Coprimi

di cenere..

e preservami; ancora madre, ancora madre

Ancora madre

Dimmelo tu, se siamo più vicini in una ipocrisia sensibile

o in un’onda che emana fertilità retrattile

Sono memorie antiche quelle che ti tengono sveglia, la notte

Cieca, nel buio ferita

In virtù del piovere

Piove, piove e tu

..tu balli incerta ancora

Piove, piove e tu

..balli sulla schiena dell’errore

Piove, piove e tu

..tu balli incerta ancora

Vuoi offendere la divinità, e non t’accorgi che ne vesti già le membra

Lava,lava lava oh

Lavami il cuore

sento il bisogno

di nascondere l’amore

Lava, lava lava oh

Lavami il cuore

sento il bisogno

di nascondermi in amore

Hai presente

quando arriva febbraio

vestito d’assassino

Il vino cade, e gli uomini in tanti corrono al riparo

Le donne in troppe

chiudono gli occhi ai bimbi

Ma cosa vuoi che sia, un po’ d’acqua dai seni della dea?

Un po’ d’energia, uguale ma diversa

..a rubare la scena al mare.

Piove, piove…

Piove sul fumo, piove sulla case, piove sui timori.

Quelli di ieri

Noi non saremo più

quelli di ieri

daremo nuovo sangue ai nostri cieli

L’oro e l’alcool poi

su nuove pelli

reincarneremo il mare e il suo comprendersi

..Piano piano sai, ci ucciderà

l’arrivo dell’estate flebile

Piano piano sai,rinascerà

..è nuovo sperma sulla pelle

Mi piacerebbe dirti,amico mio

che siamo angeli

e che

ricorderanno le nostre ali

Sulle fotografie dei nostri cuori in estinzione

verseremo

incantevoli manie

Vorrei ucciderti adesso, amico mio

per rivederti ancora e per, per rubarti, un po’ il dolore

per volare sopra le sirene i pianti dei bambini

Per violare ancora

l’aria

Un ibrido momento

dei miei vent’anni

mi separa da te, mi separa da me

Violeremo ancora, violeremo ancora

l’aria

Mandria

L’autostrada sanguina

L’autostrada sanguina, dorme e ha polluzioni

L’autostrada è madre

È dolce, tenera madre

L’autostrada è un mare

Fiumi di latte giallo a invadere, fiumi di giallo latte rivestono

l’irrequietezza dell’uomo

Fiumi di latte giallo a invadere, fiumi di giallo latte rivestono

..le praterie negli occhi

Avevo sete di te, e caffeina calda

giù nello stomaco

Vedevo nuvole  distruggere ambizioni

sempre più carne tenera, loro erano

La nostra essenza

unica, indomabile mandria

nelle valli al cader del sole

La nostra essenza

unica,indomabile mandria

nelle valli, al calar del sole

priva di ordinari movimenti

un odio che si logora in pace

Tra le storie, la storia

Ingoiando le rive della notte

siedono le madri fabbriche di eternità

disposte al mutare fisico verbale

sanno che qualcosa accadrà

Ballano i bimbi sanguinano dai piedi

l’odore di sangue rappreso, grano marmo chiesa

Osservano l’assassino uccidere per fame

chiedono:”Gloria sarà nei cieli d’amaranto?”

S’apprestano all’esplorazione adolescenti energici

sudando dalle gambe, tremando dal cuore in estasi

-“Duro carattere entrerò dentro di te

Duro e nevrotico tremerò nel rompere

bellezze immobili tendenti ala mobilità”

Bruciano gli emblemi degli uomini

Bruciano i passi, i sudori, le polveri

Nasce il rispetto, la carne la mortalità:

amore l’amore reincarna in amore, in amore reincarna l’eternità

Diventi uomo e sei già fabbro del tuo vivere

che  poi sia vivere costante o morte in tempi sterili

glorifichi la vita, vuoi estenderne il segreto

Preghi la forza, preghi l’autocompassione

ti servirà

dicendo alla creatura: tutto finirà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: