//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Il blues se n’è andato

(blues is gone)

Jumpin’ up and down, Andrea Cubeddu, 2017

Amico mio, il Blues se n’è andato
Ha lasciato le chiavi sul tavolo dell cucina, non ha detto una parola
Prendi fiato, ma sai che il giorno arriverà
Busserà alla tua porta, un’altra volta

Non credo nel fato e nella predestinazione
Il mio vecchio disse “Questa è la vita
Dai il tuo meglio in ogni situazione
Ma i problemi ti trovano anche se ti nascondi

Quindi, se trovi pace prima del riposo eterno
Goditela, finchè dura
Hai presente, quei piccoli fuggevoli momenti
Quando sembra di non aver mai avuto il Blues

Amico mio, il Blues se n’è andato
Ha lasciato le chiavi sul tavolo dell cucina, non ha detto una parola
Prendi fiato, ma sai che il giorno arriverà
Busserà alla tua porta, un’altra volta

Non ho soldi per pagare l’affitto
Non ho una donna che mi tratti bene
Troppe voci dentro la mia testa
Troppe cose che mi tengono sveglio la notte

Signore, sto ululando alla luna
Vado da qualche parte, lontano
Bambina, devo lasciarti al più preso
Prima che il blues si metta davanti alla mia strada

Amico mio, il Blues se n’è andato
Ha lasciato le chiavi sul tavolo della cucina, non ha detto una parola
Prendi fiato, ma sai che il giorno arriverà
Busserà alla tua porta, un’altra volta
Busserà alla tua porta, un’altra volta
Busserà alla tua porta, un’altra volta

Traduzione di Andrea Cubeddu

Ti piace il nostro sito?

Non ci avvaliamo di pubblicità, banner o pop up. Vorremmo provare a farne a meno.

Quindi la nostra forza sei tu e la tua passione. Contribuisci a far crescere questo progetto.

Te ne saremo infinitamente grati, e potrai sentirti protagonista di Sa Scena Sarda quanto noi!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *