fbpx

TUTTI I TESTI

canzoni per (r)esistere

Canzoni per (r)esistere

Alberto Sanna, 2009

Senza la camicia

m' hai detto che l' hai visto, era anche scritto sul giornale
gli spazi per i giovani si devono creare
forse non ti sei accorto "era uno spot elettorale"
adesso ascolta me

m' hai detto di un concorso per giovani talenti
e ti hanno anche risposto, ti hanno fatto i complimenti
"insista, non si abbatta, lei è bravo, stringa i denti"
adesso ascolta me

ti hanno proposto in prova un nuovo intruglio dimagrante
se vuoi puoi anche venderlo, perdi peso e fai contante
ti danno pure l' adesivo e il kit del bravo rappresentante
e poi ti senti positivo e solo questo già è importante
t' han detto che è un affare, un' occasione mai sentita
stipendio assicurato, pensione garantita, in più
migliora le prospettive nel tuo approccio con la vita
adesso ascolta me (2)

lo sai tu che i papaveri son alti, alti, alti
e tu sei piccolino, sei nato senza la camicia
lo sai che in questa storia non ti aiuterà nessuno
e se ti vuoi salvare ascolta quello che ti dico

sei stato ad un congresso di grandi cervelloni
dottori, professori e variegati sapientoni
si aggiustavano il microfono, sorridevano ai fotografi
parlando del disagio che attanaglia i nostri giovani
quel senso d' impotenza, quell' angoscia esistenziale
quel crollo di valori, quell' assenza di ideali
che genera scompiglio nelle menti più sensibili
con gravi conseguenze, a volte irreversibili
hanno datto "circoscrivere tutti i soggetti a rischio
per poi fornire loro le adeguate protezioni
forti come pareti senza porte nè finestre
che possano proteggerli da dubbi e tentazioni"
m' hai detto che a quel punto ti sei un po' sentito male
sei uscito un po' confuso, ti sei perso anche il finale
ma in fondo quello che conta è che ti vigliano aiutare
adesso ascolta me

lo sai tu che i papaveri … ascolta quello che ti dico: aiutati da te!

Tutto quello che ho

ti offro tutto quello che ho,
che solamente un pezzo non si può
metto sul piatto anche le mie paure,
i dubbi, le incertezze, la vigliaccheria
tutto il mio cuore, l' amore, il dolore, la gioia, la follia
le mie sconfitte, le mie delusioni,
quello che rimane dei grandi ideali
le mie speranze, il mio futuro, i sogni, le mie ali
le mie radici, tutti i miei segreti,
le mie cicatrici, varie ed eventuali
il mio passato con tutti i miei scheletri negli armadi
ti offro una parte da protagonista
e un foglio bianco come copione
tasche bucate e calze piene di carbone

ti offro tutto quello che ho,
che solamente un pezzo non si può

salti mortali, idee geniali,
giorni banali, storie tutte uguali,
tutti i miei beni, tutti i miei mali
diagnosi, cure, effetti collaterali,
e ti offro tutto, tutto quello che ho
quello che ho vissuto, e quello che vivrò

porto con me anche tutti i miei peccati,
tutte le volte che son caduto
i miei errori e tutti i treni che ho perduto
le mie miserie, favole e macerie,
polvere e coraggio a volontà
porto tutto il bello, tutto il brutto,
e tutto quello che verrà
ho anche una agenda piena di domande
senza risposte, senza soluzione
ho una corona e un trono in un castello di cartone
parole e note ne ho quaderni interi,
ho un vecchio sacco pieni di pensieri
sono il mio oro, sono i miei tesori, … i miei averi

ti offro tutto quello che ho,
che solamente un pezzo non si può

Via di qui

e' stato proprio come perdersi nel vuoto
ma senza la paura di cadere giù
come partire ma soltanto per andare
forse per tornare più

come tirare fuori un sogno dal cassetto
un sogno che la luce non ha visto mai
e senza saper dire ne capire
ritrovarsi lì a pensare … vai!

via di qui, niente può fermarci adesso
liberi, niente sarà più lo stesso

e quante volte ci si può guardare indietro
non saper più da dove vieni e dove vai
che ci son stato mille notti dentro il buio ma così lontano mai

adesso il viaggio non fa più così paura
che il cuore illumina la via davanti a se
e mentre ti allontani senti che la strada ti riporterà da te.

via di qui, niente può fermarci adesso
liberi, niente sarà più lo stesso

e senza la paura di cadere giù
partire solo per andare forse per tornare più
a un tratto ti ritrovi lì a pensare … vai!
tutto andrà finalmente proprio come non è andato mai
che il cuore illumina la via davanti a se
e mentre ti allontani senti che la strada che ti riporterà da te

Canzoni per (r)esistere

quando la vita si rivolta, e mi ritrovo a testa in giu'
io parlo ma lei non ascolta, la chiamo e non risponde più
e anche se busso non apre più la porta
no proprio non mi sente piu'
io non mi arrendo, io provo un'altra volta
non so se è giusto oppure no, ma ormai io non mi fermerò

quello che so è che questa vita è l'unica che ho
e la vivrò fino all'arrivo
finchè avrò ancora una canzone per esistere!
camminerò e lungo la mia strada troverò
la forza per sentirmi vivo
mi basta solo una canzone per resistere!

e se una sera mi va storta io no, non mi spavento più
ormai se prendo una batosta poi dopo insisto anche di piu'
certo che a volte andare avanti è tosta
ma basta non mi buttarsi giu'
non è neanche che sia la prima volta
non preoccupatevi per me, non preoccupatevi perché

faccio da me, e in qualche modo me la caverò
io volerò con le mie ali
mi basta un pugno di canzoni per esistere!

io sento che ancora un altro sole io vedrò
io ci sarò anche dimani
ho in tasca ancora una canzone per resistere!

quello che so è che ho solo questa vita è la vivrò
mi aiutero' con le mie mani
finchè avrò ancora una canzone per esistere!
anche soltanto una canzone per resistere!
mi basta solo una canzone per esistere!

Nell'infinito

mio padre se ne va e mi saluta piano
solo un filo di voce, un gesto con la mano
allora ciao papà, che cosa posso dire
che tu non sappia già,
che non serve parlare e non serve capire

ma dove te ne vai nell'infinito,
che cosa mai farai nell'infinito
se solo ci potessimo incontrare
un'altra volta ancora
anche solo un giorno, solo un'ora
sapere come và nell'infinito,
cosa si fà nell'infinito
come si sta

e io rimango qua con le domande in mano
la vita va veloce, ti porta via lontano
un anno è andato già, non so nemmeno come
e per non perderti, e per non perdermi,
mi resta una canzone

chissà se sentirai dall'infinito,
chissà se mi vedrai, se avrai un sorriso
se solo ci potessimo incontrare
un'altra volta ancora
anche solo un giorno, solo un'ora
sapere dove sei nell'infinito,
sapere cosa fai nell'infinito
sapere come stai

e quante cose che non ci siam detti mai
che in fondo io le so ed anche tu le sai

Un altro modo di vivere

in questa tregua di nevrotica noia urbana
la gente non vuole sapere più neanche perché
soltanto avere il culo al caldo e le tasche piene
anche se poi ti scorre solo acqua sporca nelle vene
in questa trappola dell' uguaglianza (omologazione)
in questa gabbia della parità (banalità)
capace di azzerare qualsiasi emozione
in nome del progresso e della civiltà
in nome del progresso che fa sembrare tutto possibile
e che riempie di parole le bocche
in nome della civiltà che siamo tutti fratelli
ma non riusciamo più a guardarci negli occhi

ma c' è anche modo di vivere
ma c' è anche modo di vivere
ma c' è anche modo di vivere
e c' è anche un altro tempo da vivere
e c' è anche un altro luogo per vivere
c' è ancora un altro modo di vivere

vorresti essere dall' altra parte del mondo
così lontano da non sentire più
ma ti ritrovi qui seduto sul fondo
che l' altra parte del mondo sei tu
e anche se tu non ci volevi scherzare col fuoco
lui ha deciso di giocare proprio con te
e sarà meglio che tu impari in fretta il suo gioco
se vuoi che il fuoco non ti porti con se
che qui si vendono le vite degli uomini
come se fosse un gioco di società
e mentre cadono a terra i più deboli
alza il volume la pubblicità

ma c' è anche modo di vivere
ma c' è anche modo di vivere
ma c' è anche modo di vivere
e c' è anche un altro tempo da vivere
e c' è anche un altro luogo per vivere
c' è ancora un altro modo di vivere

Limpido e chiaro

da tanto tempo ormai
ho smesso di sognare sai
non è che mi sia arreso
e che mi son svegliato, semmai

limpido e chiaro
i miei occhi riescono a vedere
oltre le coltri delle nuvole
soltanto il mio fiato misura il tempo che và
e l' aria che respiro è la mia verità

son belli i sogni, son leggeri, son come palloncini
grandi bolle di pensieri con cui giocano i bambini
ma chi non vuole crescere ci pensi per davvero
perché i sogni scappano di mano e volano nel cielo
quaggiù nella realtà io sono anni che ci vivo
e credo che valga la pena di farci ancora un giro
riprenderò la strada e andrò un poco più distante
anche se ad ogni viaggio la valigia è più pesante

voglio vivere, vivere fino in fondo
e sorridere dei capricci del mondo

da tanto tempo ormai
ho smesso di sognare sai
non è che mi sia arreso
e che mi son svegliato, semmai

limpido e chiaro
i miei occhi riescono a vedere
oltre le coltri delle nuvole

limpido e chiaro
limpido e chiaro

America

e' atterrato un aereo di nuovi eroi li hanno visti arrivare dal cielo
sono molto più belli dei vecchi sai e hanno detto che fanno sul serio
proprio quello che ci voleva non potevo sperare di più
proprio come li ha descritti la tv

e parlan di giustizia e di libertà
e faran cio' che serve per la comunità
eroiche maratone di solidarietà
blah, blah, blah, blah, blah

e' atterrato un aereo di nuovi eroi sono scesi realmente dal cielo
non son mica comuni mortali sai sono super-eroi per davvero
finalmente qualcuno in cui credere una vera guida, un capotribu'
per cui poter fare il tifo alla tv

han dichiarato guerra alla malvagita'
estirperanno il male dalla societa'
e metteranno a posto quello che non va'
blah, blah, blah, blah, blah

uomini nuovi vendono la nuova verità
strizzando l'occhio spacciano illusioni per realtà

e parlan di uguaglianza e di civilta'
faran vedere a tutti la storia dove va'
crociate mass-mediatiche d' amore e di bontà
sbaraglieranno il campo da ogni falsita'

regaleranno al mondo la loro verita'
il mondo vuol giustizia e giustizia avra'
sara' una guerra lampo, senza difficolta'
e la tv in diretta la trasmettera'

la bomba intelligente è progammata gia'
per dar cio' che si merita a chi non ce l' ha
e a cosa fatta ognuno la sua fetta avra'
per questo ci hanno preso le generalita'

pero' a pensarci bene, a dir la verita'
la cosa non mi è nuova, io l' ho sentita gia'
conosco la canzone, si chiama america
nel nome del padre e del figlio … e altro che trinità!

conosco la canzone, si chiama america (3)
blah, blah, blah, blah, blah

Io risorgerò

Tu puoi usarmi
Puoi sprecarmi e poi gettarmi via
Tu puoi abbandonarmi
Se non ti serve più la mia compagnia
Tu puoi tradirmi
Ingannarmi, farmi male
Tu puoi anche rinchiudermi
E poi buttare via la chiave
Ma io risorgerò

Tu puoi ferirmi
E poi lasciarmi sanguinare
Se vuoi tu puoi colpirmi
Dove sai che fa più male
Tu puoi violarmi, derubarmi
Oltraggiarmi, maltrattarmi, calpestarmi
Anche uccidermi se vuoi

Ma io risorgerò, io risorgerò

Usami, abusami, svuotami, consumami,
Logorami, stracciami e poi gettami via
Vendimi, tradiscimi, pugnalami alle spalle
Accoltellami nel buio e abbandonami in agonia
Violami, ingiuriami, ingannami, deridimi
Straziami, maltrttami, calpestami
Colpiscimi e poi
Prova sul mio corpo tutto il male che puoi
Fammi tutto quello che vuoi
Ma io risorgerò, io risorgerò
Dentro il pianto di un bambino,
Dentro il sole di un mattino io risorgerò
Nella gioia, nel dolore,
Nel silenzio, nel rumore
Io risorgerò

Prendere o lasciare

tu vorresti che io fossi come quello che cercavi tu
tu ora speri che io cambi e che diventi come dici tu

ma le mia anima non può cambiare
lei non può essere di un altro colore
se vuoi averla la devi accettare
adesso scegli tu
se prendere o lasciare

dici che dovrei cambiare per saltare sul treno del progresso
e dici che dovrei cambiare perché è quello il segreto del successo
ed ognuno veste nuove maschere ed ognuno si rinnova si ricicla si trasforma
sempre più schiavo della forma sempre più lontano da sè stesso
gira la giostra del potere e la solita merce ha nuovi venditori
cambia il vento in un momento e chi prima era dentro ora rimane fuori
sopra le teste della gente cambiano le regole del gioco
cambiano i nomi dei padroni, cambiano i giullari e i mangiafuoco
cambiano i colori delle bandiere, cambiano le guerre, cambiano i nemici
cambian le divise cambian le trincee, cambiano gli eroi, i vincitori e i vinti
e la gente cambia sguardo, cambia faccia, cambia pelle,
cambia fede, cambia nome, cambia vita
si la gente cambia sguardo, cambia faccia,
cambia pelle, cambia fede, cambia nome, cambia vita
ma le mia anima, no lei no, lei non può
ma le mia anima, no lei no, lei non può

ma le mia anima non può cambiare
lei non può essere di un altro colore
se vuoi averla la devi accettare
adesso scegli tu
se prendere o lasciare

Saltare il muro

Quelli come noi

Una produzione S'Ard Music 2009

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui tuoi social e lasciaci un commento

Aiutaci nella nostra avventura con una piccola donazione (trovi il pulsante nel footer qua sotto) Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: